Qual’è la differenza tra le piastrelle ceramiche e quelle in gres porcellanato?

La differenza principale tra il gres porcellanato e le altre tipologie di piastrelle ceramiche risiede nelle caratteristiche tecniche, e, di conseguenza, nelle destinazioni d'uso. Il gres porcellanato si distingue per l’assorbimento di acqua estremamente basso (<0,5%), per la densità e rigidità estremamente alte e per la resistenza agli agenti chimici e fisici. Il gres porcellanato non si dilata per effetto dell’umidità, si pulisce facilmente, non cambia l’aspetto per effetto dei raggi di sole e tutto ciò rende il gres ottimale per ogni applicazione superficiale: è ideale sia per la pavimentazione e il rivestimento delle pareti negli interni, che per design degli esterni, ad esempio per facciate, basamenti, terrazzeed anche giardini. Le piastrelle ceramiche tradizionali hanno l’assorbimento di acqua alto, uno strato esterno decorato, che porta al loro utilizzo esclusivamente negli interni, e, spesso solo per le pareti.